Gozzi, pescatori e marinai di Giovanni Panella.

€16.00

Gozzi, gussu, vuzzi, mourre de pouar, guz,dgħajsa, bussi, pointus, gajeta, barquette, lodsû, luzzu: sono i nomi delle barche che per secoli state protagoniste della vita del Mediterraneo. Nelle storie di queste barche, che hanno nomi diversi ma caratteristiche simili, si intrecciano le vicende delle popolazioni costiere, la vita grama di pescatori, marinai e migranti ma anche le cronache di imprese temerarie e gli antichi saperi dei maestri d’ascia.  Dall’Italia a Malta, dalla Catalogna alla Spagna alla Tunisia, dalla Croazia alla Francia con una imprevista puntata oltre oceano, Giovanni Panella ricostruisce la storia e le storie dei gozzi portando il lettore nel cuore della vita marinara del Mare Nostrum, dove i protagonisti sono i lavoratori del mare con il loro saperi, le loro tradizioni, le loro fatiche quotidiane. Salvare le barche tradizionali per salvare le memorie della gente di mare: è l’appello che emerge da queste pagine che sono anche un tributo a tutti coloro che sono impegnati a salvare il patrimonio marittimo, materiale e immateriale, del Mediterraneo.


Giovanni Panella (Genova 1947), giornalista e scrittore, ha sempre amato il mare e le sue storie. Negli anni si è specializzato nel campo della storia edell’etnogra­fia marittima; plurivincitore del premio Marincovich, collabora a diverse riviste, italiane estraniere. È  vicepresidente dell’ISTIAEN (Istituto Italiano di Archeologia e Etnologia Navale) e presidente del Comitato Scienti­ co della FIBaS (Federazione Italiana Barche Storiche). È autore, per l’editore Tormena, di diversi testi sulle imbarcazioni tradizionali tirreniche e, per Hoepli, di La vela Latina (2015)