25 settembre. Il vecchio, il mare e gli amici

Questa storia comincia con una domanda. "Devo portare la barca dalla Spezia a Marina di Ravenna in Adriatico. Chi può venire?" ha chiesto a fine di settembre 2020 Paolo, detto il Rosso per via della sua chioma. "Vengo io" ha detto Mario. Niente di strano a parte il fatto che Mario ha 91 anni.
E lì è cominciato il casino. I soci della Nave di Carta hanno l'abitudine di farsi gli uni gli affari degli altri. Se qualcuno parte di solito comincia un giro vorticoso di telefonate sul meteo, sugli inevitabili guai delle barche, sulle rotte che si possono incrociare, sugli equipaggi che si compongono e scompongono. Insomma, le solite cose di cui parlano i marinai.
Però questa storia di mandare per mare un novantenne non c'era ancora capitata. Che si fa? All'inizio siamo partiti soft. Qualche telefonata agli amici che abbiamo lungo l'Italia per trovare ormeggi, qualche altra telefonata per vedere chi era libero e poteva andare, qualche proposta di lasciar perdere, mettere la barca in terra e partire la prossima primavera. Poi la fulminazione. Colpa di Ennio, che prima era scettico, poi ci ha pensato e ha detto: "Voi chiedete sempre ai giovani se hanno dei sogni. Non lo chiedete mai ai vecchi. Eppure anche i vecchi hanno dei sogni".
Tutti zitti. Cavoli! Concentrati sul meteo, sugli ormeggi e sugli equipaggi avevano tralasciato una cosa fondamentale: il sogno di Mario.
Potevamo in tutta coscienza dire a un velista di lunghissimo corso: no, te ne stai a casa?


YKGM2398jpg

"Se dobbiamo fare questa cosa, facciamola come si deve." ha detto laLorenz, segretaria tutto fare. "Abbiamo fatto il giro d'Italia almeno una decina di volte, se non di più. Sappiamo come fare".
In quarantotto ore abbiamo sentito la Lega Navale di Lerici, di cui siamo soci. Maurizio Moglia, il presidente non aspettava altro: "Ci sto" ha detto. E ha attivato i suoi. Il presidente della LNI Marzano, sentito dal nostro socio Corrado, ha dato subito la sua adesione. E il 27 settembre alle 10,53 Lumiere III ha preso il largo dai pontili di Fezzano scortata dalla nostra ammiraglia, la goletta Oloferne, in viaggio verso l'isola d'Elba per imbarcare i ragazzi del progetto A scuola per mare.